Non ha vinto Biden con quei voti in massa raccontati. I media hanno sbagliato di nuovo

Politica

Vince Biden o Trump? Non sappiamo con certezza chi sarà il vincitore in USA, ma sappiamo sicuramente che non ha vinto Biden con quella valanga di voti raccontata. Come scrive in un post un attento giornalista “gli unici a perdere, ancora una volta, sono i professionisti dell’informazione che hanno raccontato per mesi un paese che non esiste. Un sentimento che non esiste, una realtà che non esiste. L’unica cosa facile da prevedere era il loro fallimento”. Effettivamente i sondaggi anche davano tutti per vincente Biden.

E così ancora una volta gli opinionisti italiani (e non solo) hanno dato per scontato l’esito delle elezioni americane, che scontate non erano.

E ora il clima è da guerra civile.

“Andremo alla Corte Suprema, questa è una frode per gli americani e un imbarazzo per il Paese”: così Donald Trump ha commentato gli sviluppi della notte elettorale con il conteggio dei voti che andrà avanti per giorni in alcuni stati.

“Questa è una frode, è un imbarazzo per il paese. Eravamo pronti a vincere questa elezione e sinceramente ritengo che l’abbiamo vinta. Andremo alla Corte Suprema. Non vogliamo che vengano trovate delle urne e siano aggiunte alla lista”, dice Trump. E Biden? Non arretra di un millimetro: “Non decide Trump chi vince ma il popolo: sono ottimista”. I voti per posta da conteggiare per Pennsylvania, Michigan e Wisconsin ed eventualmente anche per Georgia e North Carolina saranno all’ultimo sangue.

Un dato: i voti postali sono 50 milioni e per tradizione sono gli elettori democratici a votare in misura maggiore tramite posta. Ma Trump fa fatica a riconoscere come legittimo il voto postale.

Tutto lascia supporre che il futuro preveda per i due candidati una battaglia legale.

 

 

 

Condividi!

Tagged