Hanno silenziato Vox Italia. La rete si indigna e chiede piattaforme libere

Politica

Solidarietà al presidente di Vox Italia Francesco Toscano e alla squadra della sua Tv.
YouTube ha comunicato la sospensione della monetizzazione del canale. E’ censura? Se lo chiedono in molti sui social e si interrogano sul futuro del web.

Quando si fa un ottimo lavoro giornalistico, con interviste, programmi, rassegne stampa e confronti profondi, accurati, appassionati e conditi da sagacia e ironia, come ha scritto la giornalista Enrica Perrucchietti, un certo effetto lo fanno certe decisioni.

Ma la questione qual è? Servire o no il sistema, denunciano in molti.

Finché non ci saranno alternative di piattaforme per evitare la censura, la sospensione della monetizzazione per chi vuole fare contro-informazione con passione e capacità di ricerca dei fatti è da dare per certa, e sarà sempre più difficile parlare di certi argomenti senza incappare nel divieto della libertà di parola. Ma tutto ciò è costituzionale, quali i limiti di questo diritto? Tanti gli interrogativi che in queste ore si pongono migliaia di persone indignate.

D’altronde abbiamo visti diversi canali nell’ultimo mese demonetizzati, tutti quelli che parlano di libertà, libertà di informazione, di cura, di inapplicabilità delle sanzioni dei DCPM. Neanche la rete è più quella di una volta. Il M5s oggi farebbe difficoltà ad entrare in Parlamento, il suo successo lo deve all’anti-vaccinismo, alle scie chimiche, a forti denunce al sistema che attualmente sarebbero irripetibili.

D’altronde il sistema mediatico appare da tempo falso e bugiardo ai cittadini, per questo molti di loro si sono riversati nel web sperando di non trovare bavagli almeno lì. E invece…

A questo punto, non resta che fare proprie le parole di Pertini sempre attuali per noi e per le generazioni che verranno: “Dico al mio avversario che combatto la tua idea contraria alla mia, ma sono pronto a battermi sino al prezzo della mia vita perché tu la tua idea la possa esprimere sempre liberamente. Giovani, non armate la vostra mano, armate il vostro animo, di qualunque fede – sceglietela voi! – purché presupponga il principio di #libertà”.

Condividi!

Tagged