Statuto della persona, Testa (Flaei-Cisl): Il 2023 sarà l’anno della partecipazione”

1 minuto di lettura

Dallo Statuto dei lavoratori allo Statuto della persona: segno di un impegno che non si ferma mai, nei posti di lavoro come nella società. “Al congresso della Flaei abbiamo lanciato una proposta forte, figlia della nostra storia e della nostra missione sindacale: la partecipazione. Ora il nostro compito è strutturarla nel quadro di nuove e sempre più efficaci relazioni industriali con le aziende del nostro settore elettrico”.
Questo il messaggio che il segretario generale della Flaei-Cisl Amedeo Testa ha espresso nell’intervento tenuto oggi, presso la prestigiosa sede del Parlamento europeo, partecipando ai lavori del convegno sullo Statuto della Persona; convegno che, per la rappresentanza sindacale italiana, ha visto anche gli interventi di Ilvo Sorrentino segretario nazionale della Filctem-Cgil e di Andrea Bottaro segretario nazionale della Uiltec-Uil.
“Il settore elettrico – ha continuato Testa- sarà al centro delle nuove trasformazioni epocali, come la transizione energetica. La Flaei-Cisl è sempre stata all’avanguardia e ora, con lo Statuto della persona, abbiamo fatto un passo in più. Il 2023 sarà l’anno della partecipazione che si basa sulla dimensione sociale e lavorativa della persona. Aziende, sindacati, dobbiamo impegnarci per un bene più ampio: tutti noi facciamo impresa e la nostra impresa è la costruzione del futuro. Lo Statuto è una rivoluzione: sta a noi farla funzionare”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Folgiero “Stabilimento Fincantieri di Palermo può essere protagonista”

Articolo successivo

Calcio: Plusvalenze. Cairo “Importante bonificare il nostro mondo”

0  0,00