Bologna: esplosa una centrale idroelettrica. Soccorsi in atto

1 minuto di lettura

La centrale idroelettrica del lago di Suviana, sull’Appennino Bolognese, è esplosa questo pomeriggio.

Quattro lavoratori sarebbero stati gravemente ustionati e sette dispersi.

Le operazioni di soccorso sono estremamente complesse a causa del fumo e della scarsa visibilità, essendo l’incidente avvenuto sotto il livello dell’acqua.

L’incendio si sarebbe verificato a circa 30 metri di profondità.

Secondo il sindaco di Camugnano, Marco Masinara, l’esplosione è avvenuta durante lavori alle turbine, con il personale presente all’interno della struttura.
I vigili del fuoco hanno dichiarato che la situazione richiede visibilità e basse temperature per effettuare i soccorsi.

L’incendio si è verificato al piano meno 9, dove sono posizionati i trasformatori.

Le cause dell’incidente non sono ancora chiare e si attendono testimonianze per capire meglio cosa sia accaduto.
Al momento, i locali sono sommersi dall’acqua, rendendo impossibili sia i soccorsi che i sopralluoghi.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Bagliani (Mondelēz Italia): “Bisogna conciliare business, società e ambiente”

Articolo successivo

Tumori in aumento fra giovani, lo studio: effetto di invecchiamento biologico accelerato

0  0,00