“Sempre più a destra”. Le Monde, le vere elezioni tra Salvini e Berlusconi

Politica

“In Italia, la destra pende sempre più a destra”: questo il titolo di un articolo che il quotidiano francese Le Monde consacra oggi alle elezioni italiane e precisamente contro la Lega.

Infatti è proprio al partito di Matteo Salvini che Le Monde dedica una particolare attenzione: “La Lega – prosegue il giornale francese – antieuropea e anti-immigrati, si impone ogni giorno di più come il partito crescente nel paesaggio politico transalpino”.

Per il quotidiano, il partito di Matteo Salvini “sembra essere in posizione di forza”, sul punto di “realizzare il più importante risultato elettorale della sua storia”.

Da qui la domanda: “Che posto riconoscere alla Lega all’indomani di una eventuale vittoria della coalizione” di destra? “La questione è fonte di grande preoccupazione per lo stato maggiore di Forza Italia, consapevole che un ingresso dirompente di Matteo Salvini nel governo verrebbe visto come una catastrofe dai partner europei dell’Italia”.

Insomma altro che coalizione che va d’amore e d’accordo. Le vere elezioni sono il braccio di ferro tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi che è in atto e sotto gli occhi di tutti. Basta pensare, se si pensa alla preoccupazione che genera una possibile vittoria di consenso di Matteo Salvini, all’endorsement di Juncker a Silvio Berlusconi.

D’altronde subito dopo l’incontro con il capogruppo del Ppe, Manfred Weber aveva detto: “È una gran cosa che Silvio Berlusconi sia a Bruxelles: abbiamo le stesse idee, avere un’Europa forte e un’Italia forte”. Inoltre, “non credo che ci sia alcun bisogno di riabilitazioni: Silvio Berlusconi è un grande europeo, un grande statista italiano. Ora dobbiamo vincere le elezioni, è tutto quello che dobbiamo fare”.

C’è altro da aggiungere? Silvio è l’uomo dell’Europa per evitare la virata verso la Lega. Ma ce la farà?

LEGGI L’INTERVISTA A CASAPOUND SULLA MANIFESTAZIONE ANTI-INCIUCIO DI MELONI

Condividi!

Tagged