“Salvini è legittimato a rivendicare un mandato”: a tutto Gasparri

Politica

Condividi!

“I numeri rendono complicato questo scenario. Non c’è una maggioranza chiara, nessuno ha i numeri per fare proposte. Ognuno sventola le proprie bandiere. Noi intendiamo rispettare gli accordi della coalizione e i patti fatti davanti agli elettori. Salvini è legittimato a rivendicare un mandato”. Maurizio Gasparri (Fi) ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano offre l’assist al leader leghista.

Poi si spera che parlamentari eletti in altre liste votino la fiducia al governo. Più che un accordo con partiti in quanto tali, bisogna sperare che certi parlamentari possano scegliere la strada della governabilità. L’impressione – conclude – è che questa legislatura non sembra poter durare cinque anni”.

Quanto a Berlusconi lo difende a spada tratta, “Berlusconi è al centro di una aggressione giudiziaria, politica, persino fisica. Berlusconi è attrezzato all’assalto, immotivato e pretestuoso. Immagino che anche il film di Sorrentino sia un’aggressione”, dice accusando la regia del film.

Non sono un fan di Sorrentino, Berlusconi è talmente una persona ben disposta verso l’umanità che lo invitò addirittura a pranzo. Non mi meraviglio se sarà un’opera denigratoria, questa gente campa di questo. E’ la gente che ha portato il Pd nella fossa. La sinistra – conclude Gasparri – si crogiola con queste cose che poi l’hanno portata al disastro. Di certo non andrò a fare code al cinema per vedere questo film, che sicuramente non sarà un grandissimo successo”.

LEGGI ANCHE LA RIUNIONE CENTRODESTRA

Intanto Matteo Salvini sulle alleanze è sicuro che non saranno con il Pd di Renzi. Lo ha detto alla conferenza stampa al Parlamento Europeo a Strasburgo dove si è recato per l’ultima volta in qualità di eurodeputato. Poi un messaggio all’Europa: “Se qualcuno tra Bruxelles, Berlino e Roma pensa di inventarsi un governo che escluda coloro che hanno vinto, per attuare le politiche di follia e di suicidio dell’Ue, ha sbagliato a capire. Anche perché tutto ci fa paura tranne che il voto”.

 

Tagged

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.