Di Maio è uscito dalle consultazioni: le dichiarazioni

Politica

Con l’arrivo della delegazione del Movimento 5 Stelle al Quirinale è iniziato il terzo giro di consultazioni con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la formazione del governo. La delegazione dei Pentastellati è arrivata a colloquio, si tratta del leader Luigi di Maio, del Capogruppo al Senato Danilo Toninelli e della Capogruppo alla Camera, Giulia Grillo.

Appena usciti dall’incontro con il Presidente, prende la parola Di Maio: 

  • “Oggi siamo in un’altra fase e io ho detto, ma su questo punto la Lega lo sapeva già, che io sono disponibile a scegliere con Salvini un premier terzo che possa rappresentare un contratto Di governo con reddito cittadinanza, abolizione Fornero, e una serie Di misure anti-corruzione”. Lo afferma il capo politico M5S Luigi Di Maio dopo le consultazioni con il presidente Sergio Mattarella
  • Ho detto chiaramente, ma la Lega lo sapeva già, che sono disponibile a scegliere un premier terzo con Salvini, su un programma. Sono condizioni che ho posto ieri. Io non sono mai stato l’impedimento a firmare il contratto Di governo.”
  • “Se non ci dovessero essere le condizioni con un governo politico, connesso ai problemi degli italiani, allora per noi si deve tornare al voto, che sarà un ballottaggio”.
  • M5s oltre questo schema del contratto dI governo non può andare“.
  • “Non siamo disponibili a votare governi tecnici. E proprio per scongiurare un altro 2011, che abbiamo provato in tutte le forme a dare un Governo politico a questo Paese”
  • Cosa succederà non lo so, capiremo cosa farà la Lega, il centrodestra
  • “Abbiamo provato in tutte le forme a dare un Governo politico a questo Paese. Se c’è buona volontà si può ancora fare…”

Condividi!

Tagged