Fornero contro Salvini, senza perdono: “Uno squadrista. Mai il mio rispetto”

Politica

“Non perdonerò mai Salvini. Anche se diventerà presidente del Consiglio, non avrà mai il mio rispetto. Rispetterò solo l’istituzione”. Elsa Fornero a Radio Capital non si trattiene, e dice la sua contro l’uomo che vuole abolire la sua legge e con il quale, si capisce i rapporti sono tesissimi. Alla domanda se Matteo Salvini sia un fascista, lei risponde: “Il termine più adatto è squadrista”.

Strategia di comunicazione o ingenuità visto il momento che sta attraversando l’Italia? Nessuno dei due, lei dice quello pensa, spiega. La professoressa aggiunge che “sono stati i leghisti a montare quasi tutte le campagne d’odio, anche se ora cercano di avere un tono più istituzionale. Un partito politico che si ispira a Marine Le Pen sbaglia proprio il presupposto”. 

Poi, dicendo di essere di ritorno da un convegno a Berlino spiega il “disorientamento” che i tedeschi al momento provano nel constatare quanto accade in Italia. “Ci chiedevano ‘cosa succede in Italia?’ con l’aria di chi è preoccupato” ha detto l’ex ministro del Lavoro.

Non poteva mancare, da parte della Radio, una domanda sul caso Oettinger, e anche qui la sua posizione non è afatto scontata: “Per me ha utilizzato un’espressione molto infelice, che poteva risparmiarsi. Come altri politici, avrebbe dovuto contare fino a dieci prima di parlare – ha aggiunto – Io spero che si comprenda come uscire dall’euro vuol dire cancellare il futuro ai nostri giovani, che si sentono europei e non considerano i confini nazionali come un limite ai loro piani di vita. Uscire dall’Europa è una follia”.

Ora non resta che vedere se Matteo Salvini le risponderà.

 

Condividi!

Tagged