Farnesina convoca ambasciatrice francese, Salvini pretende scuse. E la rete?

Politica

Condividi!

Salvini alla Francia: chieda scusa e amici come prima. Non è finita la polemica tra Italia e i cugini europei, la reazione dell’Eliseo alla crisi della nave Aquarius (aveva definito il nostro Paese cinico e irresponsabile) sta producendo effetti diplomatici di non lieve entità.

Le dichiarazioni intorno alla vicenda Aquarius che arrivavano dalla Francia erano già state definite “sorprendenti” ieri in una nota di Palazzo Chigi, e ora dopo le parole i fatti: “Mi sembra che proprio in questi minuti l’ambasciatore francese sia stato convocato dal nostro ministro degli Esteri che, a nome del popolo italiano, chiederà spiegazioni degli insulti non solo al Governo ma a un popolo che e’ tra i primi al mondo per generosità, accoglienza, volontariato: se i francesi avranno l’umiltà di chiedere scusa, pari e patta e amici come prima” ha detto il vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, a margine dell’assemblea di Confesercenti. “Insulti da chi respinge e chiude i ponti non li accettiamo”, ha anche sottolineato Salvini.

E ora il ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale, Enzo Moavero Milanesi, ha convocato questa mattina alla Farnesina l’ambasciatore di Francia in Italia “a seguito delle dichiarazioni rilasciate ieri a Parigi sulla vicenda Aquarius” come rende noto l’ufficio stampa della Farnesina.

Arriveranno le scuse, e sono dovute? Ecco cosa ne pensa la rete.

Tagged

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.