Sondaggi, chi sale e chi scende. Lega, Pd e M5S uniti da un unico destino

Se si votasse oggi lo scenario sarebbe molto diverso da quello uscito dalle elezioni europee di un anno fa.  Lo ha certificato un sondaggio di Euromedia Research reso noto ieri nel programma l’Aria che Tira su La7. E considerando che la società di rilevazioni diretta da Alessandra Ghisleri in genere ci piglia, ecco che per qualcuno […]

Continua a leggere

Assistenti civici e movida: i due flop della cultura buonista dem

Quando la destra che governava le regioni propose a suo tempo, le ronde civiche, per far rispettare l’ordine, la legalità, rispetto alle violazioni patenti degli immigrati irregolari e della criminalità dilagante (spaccio, crimini, stupri etc), subito la cultura ufficiale, espressione del pensiero unico “democratico” e progressista, insorse, evocando lo spettro del fascismo e la fine […]

Continua a leggere

Da giuristi e politici “cartellino giallo” a Conte: basta “uomo solo al comando”

Sembra che “la luna di miele” fra il premier Conte e la “sospensione” delle prassi costituzionali sia giunta al capolinea. Da più parti infatti si stanno intensificando gli appelli di importanti costituzionalisti a tornare nel perimetro delle “regole costituzionali” finora passate in secondo piano rispetto all’esigenza di affrontare l’emergenza sanitaria rappresentata dal coronavirus. Già nelle […]

Continua a leggere

Regionali Pd, polemiche nelle Marche. E a Napoli spunta De Magistris anti-De Luca

Se Atene (il centrodestra) piange, Sparta (cioè il Pd) non ride affatto. Sulla scelta dei candidati alle prossime regionali è bagarre anche nel centrosinistra e all’interno dello stesso Partito Democratico. Lo dimostra senza ombra di equivoci un post Facebook della parlamentare e sottosegretaria dem al Ministero dello Sviluppo economico Alessia Morani dal titolo “Considerazioni domenicali […]

Continua a leggere

Zingaretti pronto a “rottamare” il Pd: “Possibile il cambio del nome”

Così non si va avanti. Il segretario del Pd Nicola Zingaretti sembra deciso a spingere l’acceleratore sul rinnovamento del partito, ancora di più ora che è stato chiarito definitivamente che Matteo Renzi non fa più parte della squadra. L’ex segretario è definitivamente fuori quindi non potrà più determinare i destini dei dem, nonostante alcuni suoi […]

Continua a leggere