Siri, Salvini non ci sta e insiste: dov’è la prova di consapevolezza? E spunta Giorgetti…

“Non c’è neanche una prova certa ma chiacchierate telefoniche di terze persone che coinvolgono altre persone e su questo chiedo qualcosa in più”. Parola di Matteo Salvini che non molla e difende il suo collega di partito a spada tratta non indietreggiando. Per lui “chiunque abbia sbagliato personalmente paga a fronte di prove, evidentemente. Altri discorsi […]

Continua a leggere