Governo. Dopo il vertice fra Conte e i vicepremier, pace fatta ma non troppo

Pace fatta fra Giuseppe Conte, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, ma fino ad un certo punto. Perché tutti e tre sono decisi a proseguire l’esperienza di governo, nessuno intende staccare la spina all’esecutivo, ma poi nei fatti sembrano perdurare forti divergenze di vedute su come affrontare il nodo dell’Europa scongiurando la temutissima procedura d’infrazione […]

Continua a leggere

Manovra “Ue” e vertici infiniti del governo. Cani europei e gatti italiani

Vertice decisivo sulla manovra. L’ennesimo dopo tanti vertici “decisivi” sulla manovra. Ci sono, infatti, tanti, troppi bracci di ferro in questa estenuante maratona, che dovrebbe portare al varo definitivo della legge finanziaria (cambia ogni giorno). C’è il braccio di ferro tra il governo gialloverde e la Ue. Non facciamoci ingannare dalle tattiche, le dichiarazioni, dai […]

Continua a leggere

Manovra. Juncker e Conte: parola d’ordine, non perdere la faccia

Sarà l’effetto-cena scaturito dall’incontro tra Conte e Juncker o la ragionevolezza che torna sovrana, una cosa è certa: adesso “l’opzione-Savona” sembra affermarsi presso il governo e la sua maggioranza. Ossia, l’ipotesi di una riformulazione della Manovra (allungando i tempi di alcuni provvedimenti, anticipandone altri più rigoristi che non sforino il debito); una riformulazione per salvare […]

Continua a leggere

Verso il ritocco della manovra. Le ipotesi sul piatto nel vertice di stasera

Si lavora per scongiurare l’avvio della procedura d’infrazione contro l’Italia per deficit eccessivo. L’incontro fra il premier italiano Giuseppe Conte e il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker che si è svolto sabato sera a margine del vertice europeo sulla Brexit, al momento non ha permesso di sciogliere i nodi sul tappeto. “C’è stato un clima […]

Continua a leggere

Parla Di Stefano (CasaPound): “Salvini, Berlusconi ti fregherà. E’ resa dei conti”

Vertice del centrodestra, via libera a Matteo Salvini per trattare sulle presidenze delle Camere. Per Simone di Stefano vicepresidente di CasaPound intervistato da Lo Speciale  il leader del Carroccio sarà presto messo in minoranza delle mosse che il principale alleato, Silvio Berlusconi, starebbe conducendo per riprendersi la leadership della coalizione. Un clima tutt’altro che sereno […]

Continua a leggere