/

Meloni-Macron, dopo l’incontro i sospetti della Francia… di nuovo

1 minuto di lettura

Dopo l’incontro tra Emmanuel Macron e Giorgia Meloni il presidente francese avrebbe ribadito che da parte di Parigi continueranno vigilanza e atteggiamento esigente. A riportare l’indiscrezione per prima è stata l’Ansa, la Francia avrebbe fatto sapere insomma per vie traverse che continuerà a vigilare sull’Italia, frase già contestata in passato dal presidente della Repubblica italiana. Allora Sergio Mattarella ribadì che l’Italia sapeva badare a sé stessa e chiuse così il discorso.

Ci risiamo quindi? Stavolta si parla di “fonti dell’Eliseo” e ciò che scalderebbe gli animi dei cugini alla frontiera sarebbe il tema dei diritti umani. “Giudicheremo dagli atti del governo Meloni, in modo concreto, e vedremo come reagire tema per tema” sarebbe stato il pensiero espresso dal Capo dell’Eliseo.

Insomma “sullo stato di diritto e sui valori”, hanno fatto sapere loro “guarderemo agli atti in modo concreto”. Tuttavia ieri Macron aveva anche twittato una foto dell’incontro con Meloni con parole distensive e costruttive, parlando di dialogo e collaborazione con il nuovo governo.

Il messaggio ufficiale del presidente francese Emmanuel Macron infatti è del tutto diverso dagli spifferi incriminati: “Come europei, come paesi vicini, come popoli amici, con l’Italia dobbiamo continuare tutto il lavoro iniziato – ha scritto Macron su Twitter – Riuscire insieme, con dialogo e ambizione: lo dobbiamo ai nostri giovani e ai nostri popoli. Il nostro primo incontro a Roma, @Giorgia Meloni, va in questa direzione”.

Che qualcuno soffi sul fuoco allora?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Zangrillo “Nella Pubblica Amministrazione serve velocità e risultati”

Articolo successivo

Il Pallone Racconta – Napoli undicesimo sigillo

0  0,00