Natale, ora si pensa al lockdown totale. E i trionfi per le riaperture?

Scusate, abbiamo scherzato! Eppure non sarebbe nemmeno il primo di aprile. Il governo continua a procedere all’insegna della più totale confusione sull’emergenza Covid con annunci eclatanti, smentite, ripensamenti e poi tutto daccapo. Fino a tre giorni fa si discuteva della possibilità di permettere gli spostamenti fra Comuni il giorno di Natale e la cosa sembrava […]

Continua a leggere

Ora basta col terrorismo mediatico. Il Covid non ha bisogno di panico. Giornalismo la smetta

“Non aveva “patologie pregresse”, ma è morta per il coronavirus a soli 21 anni. Chiara Cringolo di Romano Canavese (Ivrea) è tra le vittime più giovani della pandemia. Tredici mesi fa era diventata mamma. Il calvario è durato venti giorni. Il 21 ottobre accusava tosse e altri sintomi influenzali. “Non aveva alcun problema particolare”, assicura […]

Continua a leggere

Piazze violente, parla Bruzzone: “Troppi soggetti a rischio. Può accadere di tutto”

Gli ultimi provvedimenti restrittivi imposti dal governo per fronteggiare l’emergenza Covid hanno creato molto malcontento nel Paese, malcontento che si è riversato nelle piazze delle maggiori città italiane. Non sono mancati gli episodi di violenza. Ma quanto è concreto il rischio che l’esasperazione porti la gente alla violenza? E soprattutto, la violenza è sempre e […]

Continua a leggere

Pubblici esercizi. Stoppani (Fipe): il 28 in piazza. Russo (Confcommercio Campania): crollo per 150 mila imprese

I contagi avanzano, scattano le chiusure e per la Federazione italiana pubblici esercizi, la situazione diventa insostenibile. A rivelarlo, dati sconfortanti alla mano è il Centro studi della Fipe. Dopo il decreto del 18 ottobre arrivano le ulteriori ordinanze delle Regioni che impongono restrizioni di orari e di luoghi, sono un’ulteriore mazzata per il settore […]

Continua a leggere

Verso il lockdown totale. La comunicazione strategica di Conte

Tanto tuonò che piovve. La rana bollita è arrivata a giusta cottura. Inutile decodificare le parole che girano ovunque, interpretarle, tentare di ammorbidirle. Ci vogliono portare al lockdown totale. Tutto il terrorismo mediatico, fatto di titoli drammatici (“E’ allarme”, “Picco devastante”, “Contagi record” etc), in crescendo rossignano, aveva ed ha un solo scopo: il gioco […]

Continua a leggere