Referendum, nel centrodestra crescono i malumori. Tutti i NO da Borghi a Crosetto

“Sono convinto che la vittoria del No farebbe cadere questo governo e rappresenterebbe la fine di una stagione, iniziata nel ’92, di delegittimazione della politica a favore della tecnocrazia”. Parole e musica di Claudio Borghi, parlamentare della Lega e presidente della Commissione Bilancio di Montecitorio che in un’intervista a Huffpost spiega perchĂ© voterĂ  No al referendum […]

Continua a leggere