Brexit. L’alba dell’Inghilterra, il tramonto della UE: Chi seguirĂ  ora?

L’Inghilterra ha dato il “buon esempio”. Nonostante la gran cassa mediatica, tutta schierata col pensiero unico europeista, abbia fatto credere a lungo che i cittadini del Regno Unito ci avevano ripensato, il 1° febbraio è stata “la nuova alba”, come detto dal premier conservatore Boris Johnson, ansioso di chiudere col passato, con le divisioni e […]

Continua a leggere

Brexit. La vittoria di Boris e la reazione della sinistra politica e mediatica

Boris Johnson ha stravinto le elezioni e il mandato sulla Brexit è chiaro: il voto sull’uscita dall’Europa avverrĂ  prima di Natale. I conservatori hanno conquistato 364 seggi su 650 e il primo ministro – rieletto nel seggio di Uxbridge – può quindi contare ora su una maggioranza assoluta. Una sconfitta schiacciante per i laburisti, che […]

Continua a leggere

Nella ri-Soluzione del Mes ci sono anche la Brexit e l’effetto Greta

Ci siamo, nella notte è arrivato l’accordo. Di Maio e Conte ce l’hanno fatta a trovare il compromesso. Da quanto si legge nel testo della risoluzione di maggioranza sul Meccanismo europeo di stabilitĂ  le questioni sul piatto sono tutte finanziarie: “Mantenere la logica di pacchetto (Mes, Bicc, Unione bancaria) alla quale accompagnare ogni tappa mirata […]

Continua a leggere

Brexit, Johnson vince in Europa ma ora rischia peggio della May

E se alla fine a Boris Johnson toccasse lo stesso destino di Theresa May? Aver sudato sette camicie per portare a casa un ragionevole negoziato sulla Brexit con l’Unione europea, per vedersi poi bocciato dal parlamento britannico? Il rischio è tutt’altro che improbabile. Dopo settimane di ultimatum, minacce, bracci di ferro estenuanti, alla fine il premier […]

Continua a leggere

Brexit, parla G.Chiesa: “Ecco come finirĂ , ma il popolo è giĂ  tradito”

Non piace a Bruxelles la proposta di accordo avanzata da Boris Johnson per l’uscita della Gran Bretagna dalla Ue. Una sorta di “prendere o lasciare”, dal momento che il premier inglese ha fatto capire a chiare lettere che se sarĂ  respinta Londra procederĂ  ugualmente con l’uscita entro il 31 ottobre. La proposta del governo prevede l’abrogazione […]

Continua a leggere

Brexit, parla G. Chiesa: “Trump ha un piano e Farage è il suo esecutore”

La Gran Bretagna dovrebbe mandare il leader del Brexit party Nigel Farage a negoziare con Bruxelles, e se Londra non otterrĂ  quel che chiede all’Unione Europea, dovrebbe semplicemente uscire con un “no deal”. E’ ciò che sembra augurarsi il presidente degli Stati Uniti Donald Trump che proprio in queste ore si trovava a Londra. Il […]

Continua a leggere

Brexit. Le vere ragioni del cambiamento di Corbyn. Ecco cosa succede ora

C’è un doppio gioco nella sorprendente posizione assunta dal leader laburista Corbyn, passato improvvisamente da un euroscetticismo tosto a sostenere un nuovo referendum sulla Brexit. Dopo nove mesi di travaglio personale e ideologico, ha cambiato posizione, spiazzando tutti, amici e nemici. E le ragioni sono tante, ma certamente quelle piĂą vere sono quelle che non […]

Continua a leggere

Juncker e Brexit, parla Giulio Sapelli: “Un filo unisce Milano e Londra”

Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, fa mea culpa su austeritĂ  e crisi greca ammettendo di aver esagerato e che sarebbe stato opportuno agire con una visione meno pragmatica e piĂą solidale. Per molti si è trattato soltanto di “lacrime di coccodrillo” e a pensarla così è anche l’economista Giulio Sapelli, ordinario di Storia […]

Continua a leggere